Primarie in Lombardia

In Lombardia le primarie del centrosinistra. L’obiettivo: portare ai 1.033 seggi almeno 100mila elettori. In corsa per conquistare la candidatura a governatore Ambrosoli, Kustermann e Di Stefano. Di seguito le clip dei candidati.

Si comincia con Alessandra Kustermann

Ecco l’appello di Umberto Ambrosoli 

Andrea Di Stefano

AGGIORNAMENTO

Dal blog di Pippo Civati. Ore 23.00. Segnalo un po’ di dati che mi sembrano interessanti: Rispetto agli ultimi sondaggi, l’affermazione di Ambrosoli è netta, soprattutto fuori dalla provincia di Milano. E si afferma nelle province più ‘periferiche’, dove l’affluenza è stata molto (più) bassa. Sono state primarie molto milanesi (moltissimo): sono milanesi della città e della provincia quasi la metà dei votanti di queste primarie civiche. Il confronto con il ballottaggio del 2 dicembre è molto interessante, sotto questo profilo:

A Milano hanno votato quasi la metà degli elettori del 2 dicembre. A Como, Cremona, Lecco, Lodi e Monza il dato è inferiore del 60% rispetto a quello di due settimane fa, a Bergamo, Brescia, Mantova, Varese e Sondrio del 70%. Ambrosoli si afferma con maggiore scarto dove l’affluenza è più bassa (Mantova). Ricordo, da ultimo, che al primo turno delle primarie nazionali, in Lombardia votarono 440.396 cittadini. Il dato di questo sabato è quindi pari a un terzo rispetto al primo turno delle primarie nazionali (il 34% rispetto al 25 novembre). Andrea Di Stefano si afferma come secondo, sorprendendo chi lo dava terzo, con un dato intorno al 10%. Dato che nei seggi è più che raddoppiato, superando Kustermann di una incollatura.