Epurata

raffaella-pirini
Raffaella Pirini

La procedura è stata la stessa usata per l’espulsione dei dissidenti bolognesi Favia e Salsi e del piemontese Biolè. Una raccomandata dello studio legale Squassi e Montefusco in cui si intima di cessare l’uso e ogni riferimento diretto al marchio del M5S i cui “diritti” sono detenuti da Beppe Grillo. Così Raffaella Pirini, consigliere comunale della lista Destinazione Forlì, eletta nel 2009, è stata “epurata” dal movimento. Le ragioni? Dopo le critiche aspre del comico genovese a Federica Salsi, rea di avere partecipato a Ballarò, Raffaella Pirini aveva espresso solidarietà alla Salsi e si era pronunciata in difesa del diritto di critica e di espressione. Insomma, come nel caso di Fabrizio Biolè un’altra “tranquilla” rappresaglia.

federicasalsi
Federica Salsi