Le social bugie hanno le gambe corte

Twitter è ormai la nuova “piazza” della politica italiana. Potenza dei social, certo! Ma anche tanto provincialismo, a cominciare dal “miracolo” di Capodanno, quando i follower di @Berlusconi 2013 sono aumentati di 70mila unità in una notte. Moltissimi gli arabi e i sudamericani. Chi ha comprato il “pacco” doveva stare più attento.Per non parlare poi delle orde di fanatici scatenate per cinguettare a ritmo forsennato. Qualcuno domenica sera si è lasciato prendere la mano e ha scritto: “Raitre fa cagare. La Gabbanelli sembra la Bindi. Servi della sinistra e delle banche“. E l’immagine del tweet è stata rimbalzata nella blogsfera. “Si tratta di un fotomontaggio“, hanno dichiarato ieri dall’ufficio stampa del PdL, ma i blogger, con factchecking, hanno dimostrato che il messaggio era vero.  Sui social le bugie hanno le gambe corte e B., che di suo non è altissimo, rischia di restare sotto misura.

berlusconi-twitter