AMMUINA

Immagine

Fra 5 giorni l’elezione del Presidente della Repubblica.

Berlusconi e Grillo ( e anche altri ) spingono in ogni modo perchè Bersani ceda e accetti di fare l’inciucio con il PDL, il cosiddetto governo di unità nazionale, utile a niente salvo che a salvare Berlusconi dall’isolamento e dai problemi impellenti e a dare a Grillo l’occasione per poter dire ” Eccoli, vedete, sono tutti uguali “, che è la ragione per cui ha negato a Bersani i voti al Senato per far partire il governo del cambiamento.

PDL e M5S: marciare divisi per colpire uniti, il PD e l’Italia.

Ma Bersani non molla, e i voti decisivi sono quelli del PD.

Ecco allora che Grillo tenta un diversivo con il VOTO ON-LINE ( tutto da ridere ) e Berlusconi fa un comizio nel quale annuncia, udite, udite: “ io sarò candidato premier“, aggiungendo una frase molto significativa, parlando dell’ipotesi di Romano Prodi al Quirinale: “ Se fanno lui conviene emigrare“. ( Prodi è l’uomo che a capo del centrosinistra ha battuto alle elezioni Silvio Berlusconi 2 volte su 2).

Questa giornata, con le elezioni finte di Grillo e la ri-candidatura di Berlusconi saranno ricordate nella storia come quella ” D’AMMUINA “.

“AMMUINA”, DA WIKIPEDIA:

Facite Ammuina , in napoletano ( slang di Napoli )significa fate confusione) è un noto falso storico, spacciato per essere un comando contenuto nel Regolamento da impiegare a bordo dei legni e dei bastimenti della Real Marina del Regno delle Due Sicilie  del1841.Il testo così recita:

(NAPOLETANO)
« All’ordine Facite Ammuina: tutti chilli che stanno a prora vann’ a poppa
e chilli che stann’ a poppa vann’ a prora:
chilli che stann’ a dritta vann’ a sinistra
e chilli che stanno a sinistra vann’ a dritta:
tutti chilli che stanno abbascio vann’ ncoppa
e chilli che stanno ncoppa vann’ bascio
passann’ tutti p’o stesso pertuso:
chi nun tene nient’ a ffà, s’ aremeni a ‘cca e a ‘ll à”.
N.B.: da usare in occasione di visite a bordo delle Alte Autorità del Regno. »
 
(ITALIANO)
« All’ordine Facite Ammuina, tutti coloro che stanno a prua vadano a poppa
e quelli a poppa vadano a prua;
quelli a dritta vadano a sinistra
e quelli a sinistra vadano a dritta;
tutti quelli sottocoperta salgano sul ponte,
e quelli sul ponte scendano sottocoperta,
passando tutti per lo stesso boccaporto;
chi non ha niente da fare, si dia da fare qua e là. »
 

N.B.: da usare in occasione di visite a bordo delle Alte Autorità del Regno. »

Annunci