Abbracci

bersani-alfano-2-3

prodi

In fondo gli abbracci esprimono solo il sentire di un attimo, alla fine – se non fossero registrati, fotografati, immortalati nella memoria digitale condivisa – non lascerebbero molto in quella soggettiva. Così può capitare che un momento di scoramento o un istante di gioia si trasformino nel sentire collettivo in un simbolo di qualcosa che è collocato altrove. Come è accaduto ieri…

Ma oggi quella foto – che continuerà a girare nella rete – è già vecchia, superata dallo sviluppo degli eventi, sostituita da un’altra foto, rispolverata per l’occasione negli archivi.

Sarà l’ultima? O ce ne saranno altre?

Annunci