W la Libertà

bannerSEcco il programma dei tre giorni di W la libertà, che si svolgerà al Chiostro della Ghiara di Reggio Emilia, dal 5 al 7 luglio.

Venerdì 5
Si inizia alle 18 con Roberto Andò (regista di Viva la libertà) intervistato da Marcella Volpe.
Alle 19, Leonardo Esposito e Michele Orezzi (Udu) incontrano un rappresentante degli studenti turchi.
Cena al Chiostro e, dalle 21, Attenti al catoblepa, con Fabrizio Barca: intervengono Walter TocciSandra Zampa e Andrea Ranieri, modera Paolo Cosseddu.

Sabato 6
Dalle 9,30 alle 18, nella sala interna, W-Hackathon: creazione collaborativa di un’app democratica.
Sempre alle 9,30, inizio eventi nel cortile del Chiostro, con il saluto del segretario cittadino del Pd, Luca Vecchi.
Dalle 10, Le leggi del cambiamentoAlessia Rotta introduce Antonio DecaroLuca PastorinoGianluca RuggieriSalvatore Tesoriero e Mirko Tutino.
Pranzo al Chiostro e, dalle 14,30, Una più perfetta Unione (Europea), con Matteo Manfredini e Barbara Roffi (Pd di Bruxelles).
Dalle 15 alle 17, Speaker’s Corner (iscrizioni aperte al Chiostro).
Alle 17, Dino Amenduni (Proforma), Giovanni Diamanti (Quorum) e Francesco Tomba (Crispy) parlano di comunicazione, organizzazione e consenso.
Alle 18, Renato Soru e Juan Carlos De Martin (Politecnico di Torino – Centro Nexa) discutono di partecipazione e piattaforme digitali, interviene Raffaele Calabretta (Doparie). Fine del W-Hackathon e presentazione dell’app democratica.
Dalle 19,30 cena al Chiostro e concerto a seguire.

Domenica 7
Dalle 9,30: Elly Schlein racconta OccupyPd; seguono Davide Mattiello (Libera – Benvenuti in Italia) e Lucrezia Ricchiuti su legalità e lotta alle mafie; Marco Boschini (Comuni Virtuosi); Christian Caliandro (autore del libro Italia Revolution).
Alle 10,30, Rita Castellani e Filippo Taddei presentano due proposte su abbassamento delle tasse sul lavoro e reddito di cittadinanza, intervengono in coda Maria Pia Pizzolante e Diego Blasi (Tilt).
Alle 11,30, monologo di Paolo Nori ispirato a Noi la farem vendetta, per commemorare l’eccidio di Reggio Emilia del 7 luglio 1960.
Alle 12, chiusura con Pippo Civati.

Annunci