La versione di B.

La strategia di B. è cambiata. Per la revisione del processo Mediaset punta sul raggiro. In altri termini il leader di FI ha ipotizzato una truffa perpetrata ai suoi danni da parte dei suoi manager in combutta con il produttore americano Frank Agrama. La nuova strategia difensiva, che si avvale delle dichiarazioni di dodici testimonianze, di cui sette nuove e altre cinque che erano state respinte dai giudici, appare un tantino debole.

Dominique Appleby, la testimone chiave tra i dodici, secondo B. non avrebbe saputo niente dell’inchiesta sui diritti Mediaset fino al giugno scorso. La manager, che ha lavorato nella casa di produzione cinematografica statunitense Harmony Gold di Frank Agrama, nella testimonianza giurata letta da B. in conferenza stampa ha dichiarato:

Silvio Berlusconi non ha mai ricevuto nessun pagamento da Agrama, Gordon o Lorenzano né da qualsiasi altra persona loro connessa. Berlusconi non ha mai partecipato allo schema da loro ideato per spartirsi i profitti.

Risulta però che nel 2007 la signora si era opposta ad una rogatoria su un conto svizzero, chiamato Ragtime, del quale era cointestataria insieme ad Agrama. Tra il 1995 e il 1997, sul conto sono transitati 4.292.000 di dollari erogati da Wilthire Trading (altra società del produttore americano) e da Harmony Gold, le due società del produttore americano.

Niccolò Ghedini ha prontamente spiegato che la rogatoria non riguardava l’indagine sui diritti pagati da Mediaset, ma un’altra indagine parallela, un procedimento nei confronti della Appleby, dove non vi era alcuna menzione sulla posizione di B. Se lo dice Ghedini sarà certamente vero, tuttavia – a meno che la signora non abbia trascorso gli ultimi anni su un’isoletta deserta – mi sembra poco credibile che sia rimasta all’oscuro dell’inchiesta e che abbia sentito solo ora la necessità di farsi avanti.

Ieri B. ha anche solennemente dichiarato di non conoscere Gordon Bruce (presidente distribuzione internazionale della Paramount), però agli atti dell’inchiesta c’è una foto in cui i due sono abbracciati. E B. sorride. Forse anche la foto è stata scattata a sua insaputa.

gordon
mister Gordon e mister B.
Annunci