I pensieri di Pig (13)

1609809_714933981861275_2009768495_n

Entro gennaio è in arrivo la prima rata della nuova legge elettorale.
(Pig 14-589)

“Ci sono in giro tante atomiche da distruggere il mondo 10 volte”
“…azz! C’è da fare una fortuna con la ricostruzione!”.
(Pig 14-587)

“Si parla di legalizzare la canna”
“Del gas?”.
(Pig 14-581) #inottoparole

L’Aquila, città delle 99 chiese, delle 99 cannelle, delle 99 tangenti. 
(Pig 14-572)

La Soprintendenza della Campania assicura che, nonostante la ricostruzione di Pompei 
non sia avvenuta in oltre 1700 anni, non sono circolate mazzette. 
(Pig 14-548)

Il primo gioco di parole serio ricordo che me lo insegnò mio nonno socialista. 
Diceva: “Pietro, io sono antifascista due volte: antifascista perché ero contrario 
al fascismo, e antifascista perché il socialismo è nato prima del fascismo”. 
(Pig 14-556)

Qui si nominano ministri come fossimo al GF. 
(Pig 14-533) #inottoparole

“La civiltà occidentale sta morendo” 
“Tranquilla. Non era civiltà”. 
(Pig 14-528)

Quando il terremoto colpirà le case degli evasori, dei politici corrotti, dei mafiosi, dei banchieri, dei razzisti, allora crederò nei terremoti.
(Pig 14-513)

All’inizio scoprimmo che in Italia c’era una mela marcia. 
Poi scoprimmo una mela marcia in ogni regione. 
Poi scoprimmo una mela marcia in ogni provincia. 
Poi scoprimmo una mela marcia in ogni città. 
Poi scoprimmo una mela marcia in ogni quartiere. 
Poi scoprimmo una mela marcia in ogni palazzo. 
Poi scoprimmo una mela marcia in ogni famiglia. 
Ed eravamo fuori stagione. 
(Pig 14-512)

Le mutande di Cota? Politici alla disperata ricerca della Leadershit. 
(Pig 14-480)

– Signora la De Girolamo, chiamare Mastella “merda”- 
– Ma lui, gentiluomo, non ha raccolto -. 
(Pig 14-474)

L’ultimo bollettino medico sull’Italia in coma informa che le sue condizioni sono stazionarie. 
Qualche lieve miglioramento nel sistema nervoso si è registrato stamane, quando ha mosso 
impercettibilmente il dito medio. 
(Pig 14-460)

Pig è il nikname utilizzato su facebook dallo scrittore e autore televisivo, Pietro Gorini. Con Gianfranco Tartaglia firma vignette con lo pseudonimo PassePartout. Entrambi collaborano con la pagina facebook di È la politica, bellezza

Annunci