Bersani, Civati e il governo Renzi

1 5nonvoto

Qui sopra i risultati più significativi del questionario online proposto da Pippo Civati. In 24 ore quasi 20mila risposte.

Il 50% pensa che si debba votare una fiducia positiva al governo (il 27% condizionata ad una verifica dei risultati) mentre il 38% ritiene che si debba votare no. Solo l’11% pensa che sarebbe più opportuna una posizione di astensione o di uscita dall’aula.

Pippo Civati a Bologna, dove ha convocato il suo “popolo” per confrontarsi sulla fiducia al nuovo esecutivo Renzi, ha detto:

Se potessi farlo liberamente senza mettere in discussione i rapporti con il Pd voterei no, ma proprio no.

Alla fine però, sembra che abbia prevalso la decisione a votare una fiducia condizionata.

Nel frattempo Pierluigi Bersani in una intervista a Claudio Sardo ha detto:

Quando sento qualcuno che ipotizza di non votare la fiducia, penso che abbia perso la bussola. La fiducia si vota, altrimenti finisce il Pd. Poi bisogna tornare a pensare e a discutere, senza timore di dire la nostra, su cosa è utile che il governo Renzi faccia per l’Italia e su cosa dovranno fare i democratici da domani

Annunci