Quest’incontro non s’ha da fare

pizzaHa scritto Beppe Grillo su Twitter:

L’incontro con i sindaci ed i candidati sindaci M5S organizzato da Pizzarotti a marzo non è stato in alcun modo concordato con lo staff, né con me.

Si tratta del preludio alla scomunica definitiva nei confronti del sindaco di Parma?

Nei fatti i rapporti tra i due sono diventati difficili già da molto tempo. Tutta colpa dell’inceneritore? Non credo. Il freddo è calato sin dalla vicenda di Valentino Tavolazzi, tra i primi ad essere espulsi dal movimento, che il sindaco, appena nominato, avrebbe invece voluto come direttore generale del Comune di Parma. Da allora attorno a Federico Pizzarotti si sta raccogliendo il dissenso “territoriale” nei confronti della gestione rigida del dibattito interno al M5S ed è evidente che Beppe Grillo non può sopportarlo ancora per molto.

Credo però che al momento, almeno finché la crisi determinata dalle espulsioni parlamentari non sarà messa sotto controllo, non convenga né al leader del M5S, né al sindaco di Parma accelerare la rottura: il primo rischia una vera e propria scissione, il secondo di ritrovarsi a gestire anzitempo una situazione complessa.

Insomma: letti separati, ma ancora sotto lo stesso tetto

Annunci