Europa, riforme e unità

“Trovo assurde le polemiche sulla foto di gruppo, non c’è nessun salto sul carro. Oggi che ha vinto il Pd è bellissimo pensare che quella foto di gruppo è la foto di un partito che tutto insieme adesso avverte questa responsabilità di dover combattere in Europa e contemporaneamente continuare il cambiamento in Italia”.

 “Ha vinto la speranza. Ma oggi si tratta di definire se vogliamo metterci la residenza in questo 40% o limitarci a vivere la soddisfazione dell’istante. Questa nostra direzione deve essere l’occasione per una riflessione dell’analisi del voto – con il sorriso – per capire cosa dobbiamo fare a partire da adesso. Questo risultato ci carica di gioia ma ci carica anche di straordinaria responsabilità. Questo voto non è semplicemente per il Pd o per il premier. Va ben oltre le aspettative e le ambizioni, questo voto è dato dagli italiani per l’Italia. Abbiamo ricevuto un consenso che ci impone e ci chiama a provare a cambiare il nostro Paese e l’Europa”.

Annunci